La ruota dei colori

Il miglior colore del mondo è quello che sembra stare bene su di te.

Coco Chanel

Questo vale anche per la propria casa. Tuttavia il rischio di accostare colori e sfumature che tra loro fanno a pugni è un attimo. Pertanto per creare combinazioni vincenti, che appaghino l’occhio e che a lungo andare non ci annoiano, è consigliabile appellarsi alla ruota dei colori, quel cerchio cromatico che se ben letto permette di capire quali cromie, se messe insieme, funzionano e quali invece stonano. Ma come interpretarla nel mondo dell’interior design?

Monocromatici

I colori monocromatici fanno riferimento alle diverse gradazioni di una sola tonalità, ossia alle valenze chiare, medie o scure di un singolo colore. Le sfumature variano dunque per valori come luminosità e intensità. Attenzione però a come si abbinano, in quanto è importante trovare il giusto equilibrio al fine di non rendere la palette troppo piatta.

Complementari

I colori complementari sono quelli opposti nella ruota dei colori, disposti l’uno di fronte all’altro. Parliamo di rosso e verde, viola e giallo, blu e arancio. Sulla carta metterli insieme sembra un azzardo ma in realtà queste cromie funzionano bene, poiché si esaltano e si completano a vicenda trasmettendo energia, forza e vigore.

Analoghi

I colori analoghi sono adiacenti nella ruota dei colori. Se si sceglie di utilizzare questa tipologia è facile creare combinazioni a basso contrasto, piacevoli e armoniose, raggiungendo un effetto d’insieme molto omogeneo. Tuttavia non sempre i colori analoghi sono accostabili, come per esempio il rosso e il rosa. Il rosso è un colore caldo, mentre il rosa è più fresco e più leggero e questa mancata corrispondenza potrebbe creare uno squilibrio visivo. Tuttavia un bravo designer riesce comunque ad accostarli egregiamente.

Triadici

Con colori triadici si fa riferimento a quelle cromie che nella ruota dei colori si trovano in tre punti equidistanti tra di loro. Per esempio rosa, verde e arancio, così come rosso, giallo e blu. Usarli insieme è possibile? La risposta è sì, in quanto anche se contrastanti hanno il loro perché e si esaltano l’un l’altro.

Neutrali

Nero, bianco e blu sono talvolta considerati colori neutrali, poiché generalmente vanno d’accordo con tutti gli altri. In questo caso ci si può dunque sbizzarrire, ma attenzione a non esagerare con troppi match o tocchi di colore che deturpano l’atmosfera d’insieme per l’appunto neutra.

E tu come colori la tua casa? Come sempre vieni a trovarci su Facebook e Instagram.

Tutte le foto via Pinterest.com

Add Your Comment