A45

Bastano un lotto di terreno e tra i quattro e i sei mesi di tempo. Questa è la filosofia della casa prefabbricata A45 progettata dallo studio Bjarke Ingels Group (BIG), il primo di una serie di quattro prototipi che descrivono le micro abitazioni del futuro per Klein, azienda fondata dal designer e architetto d’interni Søren Rose.

Foto di  Matthew Carbone

L’obiettivo è  sviluppare una gamma diversificata di mini case, progettate con i migliori architetti del mondo, che possano essere consegnate in qualsiasi parte del mondo in un lasso di tempo di circa di sei mesi; la micro-casa del Bjarke Ingels Group è personalizzabile dentro e fuori, e sarà presto disponibile su ordinazione.

Il disegno di A45 trae ispirazione dallo stereotipo della classica “casa nel bosco“   resa contemporanea dal tetto a falde inclinate, che permette lo scolo dell’acqua piovana e che, raggungendo circa 4 metri lineari di altezza, crea una notevole ottimizzazione dello spazio interno.

Foto di  Matthew Carbone

Le grandi superfici vetrate riflettono la natura circostante e redono permeabile la costruzione, che arriva quasi a sparire nell’ambiente circostante, anche grazie ad una scelta materica molto naturale che predilige matriali come il legno di pino, il Douglas Fir e le pareti di sughero.

Foto di  Matthew Carbone

Entrando nei soli 17 metri quadri dell’abitazione si è travolti dall’Hygge, la sensazione di benessere e tipica della cultura nordica, aiutati anche dal focolare Morsøe dalla piccola cucina progettata da Københavns Møbelsnedkeri , dagli arredi disegnati artigianalmente dalla storica ditta danese Carl Hansen, e dal letto con tessuto Kvadrat,  disegnato dallo studio Soren Rose Studio.

Foto di  Matthew Carbone

Foto di  Matthew Carbone

ll bagno è totalmente in legno di Cedro

Foto di  Matthew Carbone

Foto di  Matthew Carbone

A45 è progettata modularmente ed ogni elemento che la compone è fatto di materiali 100% riciclabili.

La struttura è separata dal livello del suolo da una piattaforma in cemento che consente di sostenere l’abitazione consentendo di essere progettata e montata in qualsiasi zona del pianeta permettendone la costruzione senza l’intervento di macchinari pesanti e di elevato impatto ambientale.

 

Che ne pensate?

 

Add Your Comment