Poster

Ci sono dettagli, talvolta trascurati o sottovalutati, che se ben scelti e correttamente posizionati mettono in risalto ed impreziosiscono le nostre case. Fra questi le decorazioni per le pareti. Quadri, manifesti, stampe e fotografie difatti personalizzano e riempiono ogni ambiente domestico. In base alle dimensioni, al colore e al materiale del frame, alla presenza del passepartout, al tipo di immagine e al modo in cui vengono affiancati più poster tra loro cambia totalmente la resa estetica, e quindi la percezione d’insieme, di una determinata stanza. Pertanto qui al Cinquantotto vorremmo fornirti alcune suggestioni per far sì che i poster non si limitino ad essere dei riempitivi di spazi vuoti, ma diventino a tutti gli effetti protagonisti del progetto d’interior.

Living room

Spesso considerato come l’ambiente centrale della casa, il soggiorno è gestito come un progetto organico sulla base del quale vengono scelti gli elementi d’arredo, i colori delle pareti, i mobili, i tendaggi e, non di meno, i quadri e le decorazioni murali. Si può scegliere di appendere poster con cornici di colore e dimensione diversa, disposti sulla parete in maniera apparentemente casuale per un effetto molto casual, ma ugualmente molto chic.

Per chi invece predilige l’ordine e le geometrie semplici e pulite può comporre la parete del suo living selezionando foto o stampe analoghe per tecnica grafica e stile, disponendole in frame identici per forma, dimensione e colore.

Per i più minimalisti invece è possibile riempire una parete con un solo manifesto, in quanto un ambiente può anche essere pensato per ruotare intorno a una stampa singola, grande ed importante, a cui destinare un’intera parete, talvolta illuminato da faretti e applique.

Spazi distributivi

Le stampe trovano ragion d’essere anche nei percorsi e negli spazi di distribuzione, quali scale e corridoi. Tuttavia trattandosi di ambienti di passaggio, in cui si transita senza fermarsi, spesso si tende a trascurarli in fatto di decorazioni. Pertanto una soluzione per impreziosire i corridoi è per esempio disporre oggetti e poster in appoggio su mensole a sbalzo, come le popolarissime Mosslanda di Ikea.

 

Per personalizzare le scale invece non c’è modo migliore che riempirle di manifesti e/o fotografie di piccole o medie dimensioni, disposte in maniera casual o ordinata.

 

Camera da letto

I manifesti invadono anche le camere da letto trovando posto sopra la testiera del letto, oppure simmetricamente affissi sopra i comodini. Sono valide entrambe le soluzioni, a patto che siano stilisticamente coerenti con il resto dell’interior per una generale armonia d’insieme.

Bagno

Anche in bagno possono essere collocati quadri e stampe, sempre in linea con il gusto personale, lo stile d’interior e le caratteristiche tipologiche della stanza. I manifesti possono essere disposti massivamente, andando ad occupare più pareti per tutta l’altezza utile. In questo modo si distoglie l’atteznione dai sanitari e dagli arredi da sembrare di non essere neanche alla toilette!

D’altro canto si può scegliere di decorare solo la parete non occupata da finestre, specchi ed arredi, inserendo un poster puntuale, al centro della scena.

E a te come piacciono i poster? Sebbene non ci sia una regola precisa ed allestire una piccola galleria d’arte domestica con quadri, stampe e fotografie non sia affatto semplice, è uno dei modi più divertenti per far emergere la nostra personalità. Scrivici sul nostro angolino Facebook.

Tutte le foto via Pinterest
In copertina Mariekke.fr

2 Comments

  • by
    Samantha
    Posted 21 September 2018 9:26 0Likes

    Io di quadri ne ho mille, tutti per ora in attesa di sistemazione… Ottimo articolo, molto utile! Non vedo l’ora di iniziare…

    • by
      Elena Magnani
      Posted 21 September 2018 9:37 0Likes

      Aspettiamo le foto allora!!!

Add Your Comment