[Stile del mese] Mountain

Tepore, aggregazione e convivialità domestica. In una parola: calore. In assoluto la sensazione predominante che caratterizza il Mountain Style, lo stile del mese di ottobre. Materiali tradizionali, come il legno, la pietra, il ferro battuto e il rame, accostati ad elementi classici, come le stufe rivestite in maiolica e i camini in muratura talvolta affiancati a pezzi di design e dettagli ipercontemporanei in vetro e acciaio. Qui al Cinquantotto esploriamo alcuni dettagli che caratterizzano lo stile Mountain, a partire dalla rilettura del binomio legno-pietra, coppia di materiali tradizionali modellata per rispondere ad un gusto sempre più raffinato e minimal.

Via archive.amdl.it

Il living room di una dimora in stile Mountain deve comunicare accoglienza, ospitalità e raccoglimento. Ecco allora che non possono mancare combinazioni di sedute, poltrone, pouf, tavoli bassi e, naturalmente, il camino, focolare domestico e centro della composizione. Può prevalere un sapore più tradizionale, come avviene nella Chesa Ritscha a Zouz, vecchio fienile restaurato da Michele De Lucchi, in cui il legno compone strutture, rivestimenti ed arredi e si conserva l’impianto compositivo originario. Al contrario gli assetti classici possono essere scardinati in vitrù di un layout open space con impiego di materiali contemporanei come cemento, vetro e acciaio. Questo accade nello Chalet Antere progettato dagli architetti dello studio olandese SeArch, in cui coesistono arredi d’autore, un camino sospeso e rivestimento ultramoderni.

Foto di Ossip Van Duivenbode

La naturalezza e l’essenza del vivere in montagna devono essere propri anche della cucina e dei suoi suppellettili, permettendo grande funzionalità e semplicità d’utilizzo. Nel progetto di ristrutturazione di Casa 63 dello studio Ruinelli la cucina è stata ricavata sotto una volta in pietra e gode di uno sviluppo lineare e grande essenzialità. Nello Chalet Antere la cucina è un tutt’uno con l’area living con elettrodomestici in acciaio e piano di lavoro effetto cemento.

Via Ruinelli Architetti

Foto di Ossip Van Duivenbode

Tutta la casa dovrebbe rispecchiare le sensazioni che in montagna si possono vivere. La morbidezza e il relax dopo una passeggiata o una lunga sciata devono caratterizzare imbottiti in generale, ma specialmente il letto. Pertanto sì alle morbide e voluminose testiere, alla presenza del camino e ad un angolo lettura provvisto di sedia a dondolo, come nello chalet di Ilse Crawford nelle Alpi Svizzere, affinché la camera da letto diventi luogo di riposo e tranquillità.

Via studioilse.com

I bagni Mountain sono contraddistinti da purezza ed essenzialità dei materiali, con ampie vasche in porcellana e grandi piani rettangolari con incassato il lavandino, talvolta reiterato da un elemento ligneo, della stessa lunghezza, da usare per l’appoggio di prodotti beauty e biancheria. Per i più viziosi non può mancare la zona spa con una piccola sauna e una doccia emozionale, per ricreare dentro le mura di casa un vero wellness corner.

Via studioilse.com

Il Mountain Style trasforma la tua casa in un autentico chalet alpino, dove ritrovarsi con la famiglia e gli amici. La bellezza del panorama e degli orizzonti montani dovrebbe pertanto rispecchiarsi nei complementi d’arredo e nell’intero progetto d’interior. E tu sei amante della montagna? Scrivici come sempre nel nostro angolino Facebook.

Add Your Comment