Cementine

Tra il liberty, l’art decò e il gusto popolare le cementine sono tornate di moda in quanto sinonimo di ricercatezza e stile, conferendo agli ambienti quell’indescrivibile fascino dal sapore d’antan. Vi sarà capitato di entrare in una casa per la prima volta e avvertire quell’atmosfera demodé e casalinga, ma allo stesso tempo sofisticata. Ebbene questa sensazione talvolta è conferita proprio dai rivestimenti in cementine. Difatti possono costituire un’ottima scelta per un interior moderno ed eclettico dal sapore retrò ma pur sempre contemporaneo.

Con i loro motivi geometrici o floreali le piastrelle decorate in pastina colorata di cemento irrompono nelle case popolari tra la fine del XIX e gli inizi del XX secolo, rivestendone i pavimenti e anticipando talvolta persino la optical art. Questo accade quando le grandi città aumentano demograficamente e l’edilizia di periferia incomincia a svilupparsi in altezza. Anche le case popolari vogliono decorarsi, pur non potendosi permettere i lussi dei tappeti e delle decorazioni preziose, come rivestimenti marmorei o boiserie. Queste piastrelle, spesso dalla forma esagonale, fanno al caso loro. Fabbricate col cemento Portland, le cementine devono quindi la loro bellezza ed unicità proprio alle loro origini democratiche. Difatti seppur presenti in qualche residenza nobiliare della seconda metà dell’Ottocento, esse non raccontano l’epoca aristocratica degli affreschi, degli arazzi, delle maioliche o dei pavimenti alla veneziana.

Anche oggi le cementine sono perfette per qualsiasi ambiente domestico. In cucina per esempio possono essere messe a parete, tra il piano di lavoro e i pensili con la funzione di paraschizzi, oltre che decorativa.

Per i locali open space invece le trovo fantastiche disposte a pavimento a delimitazione dell’area cucina rispetto al resto del living. Sia posizionate ad orditura regolare che in maniera apparentemente casuale.

Le cementine si configurano particolarmente adatte anche per rivestire i bagni. Molto chic è relegarle in uno specifico spazio del bagno, come la parete retrostante il wc o il vano doccia, specialmente se sono colorate ed in netto contrasto cromatico con il resto dell’ambiente.

Nei soggiorni così come nelle camere da letto aggiungono quel tocco rustico seppur molto fine, soprattutto se si tratta di cementine vintage e quindi vissute. Per farle risaltare consiglio arredi semplici e moderni: raw, industrial e in acciaio oppure anche elementi in legno, più soft e dai toni più caldi.

Tutte le foto via Pinterest

Add Your Comment