Colorbomb: una vibrante estetica architettonica

Home Public Interior Colorbomb: una vibrante estetica architettonica

Recentemente, durante una passeggiata tra i pittoreschi vicoli di Como, mi sono trovata immersa in un suggestivo paesaggio ricco di colori. È sorprendente come anche una lieve pennellata di colore possa non solo ravvivare il panorama urbano, ma anche influenzare il nostro umore e la nostra percezione del mondo che ci circonda.

In mezzo al trambusto delle moderne città, con le loro facciate grigie e marroni, si sta diffondendo una vera e propria rivoluzione cromatica: il trend dell’architettura colorata.


Questa nuova tendenza, che ha catturato l’attenzione di architetti, designer e appassionati di estetica, porta con sé una ventata di freschezza e vitalità nei monotoni paesaggi urbani, attraverso tonalità morbide e delicate.
Imponenti opere architettoniche, maestose eppure delicatamente tinteggiate, si ergono come oasi di tranquillità, con sfumature che evocano serenità, incoraggiandoci a rifugiarci in un’atmosfera che cattura l’immaginazione e invita alla contemplazione.

Vogliamo condurvi in un viaggio itinerante, focalizzato sull’uso creativo del colore e sulla sua capacità di trasformare l’aspetto e la sensazione di uno spazio urbano.

Le radici di queste vivaci strutture affondano in varie correnti artistiche e architettoniche del passato. L’Art Deco degli anni ’20 e ’30, per esempio, spesso utilizzava colori tenui e sfumature delicate per evocare un senso di eleganza e raffinatezza.

Tuttavia è solo negli ultimi anni che questa estetica ha preso forma, assistendo ad una moderna reinterpretazione con progetti che esplorano una gamma più ampia di colori e sperimentano con combinazioni audaci.
Non parliamo solamente di una preferenza estetica, ma di un potente mezzo di espressione che trasforma gli spazi urbani e influenza le emozioni umane, riflettendo cambiamenti culturali e sociali e suscitando anche una sensazione di comunità e appartenenza. Dietro ogni scelta cromatica c’è una storia da raccontare, emozioni da evocare e occhi da incantare. Ogni tonalità, accuratamente selezionata, si fonde con l’architettura circostante per creare una tavolozza che celebra l’armonia e la bellezza.

È anche importante sapere che, talvolta, scelte cromatiche completamente libere non sono possibili, poiché ci sono normative da rispettare che limitano la scelta del colore delle facciate. Tuttavia, quando possibile, è importante considerare i colori esterni che si integrano meglio con il paesaggio circostante e che soddisfano i nostri gusti personali.

In generale, tonalità chiare come beige, crema e sabbia sono utilizzate per aumentare la luminosità esterna di un edificio, mentre tonalità scure come marrone, bordeaux e verde vengono utilizzate per contenere le dimensioni dello stabile.
Nei casolari di campagna dominano tinte vivaci che richiamano la natura, sia in tonalità calde che fredde. Ci muoviamo dal verde, ai gialli, dagli arancioni e i rossi o rosa.
Nelle località marittime, gli abbinamenti riflettono l’elemento naturale dell’acqua, con tonalità di azzurro, blu e bianco.

Il mondo è pieno di villaggi, quartieri, centri storici e intere città dove gli edifici sono dipinti con colori che sembrano usciti dalla tavolozza di un artista, e noi vogliamo condividere con voi alcuni di questi splendidi esempi!

BURANO – Italia


Nell’incantevole laguna di Venezia, Burano è famosa per le sue case dai colori vivaci. Originariamente abitata in palafitte, la comunità iniziò a dipingere le case per preservarle dagli effetti del mare e del clima. Questo compito spettava principalmente alle donne, mentre i mariti erano fuori a pescare. Il continuo ritocco dei colori ha dato vita al caratteristico panorama multicolore che caratterizza l’isola oggi.

COLMAR – Francia

Colmar, rinomata per le sue affascinanti case colorate e architetture medievali, attrae turisti da tutto il mondo. Le costruzioni, vibranti di colori, ispirano e incantano i visitatori, mentre ogni colore simbolico delle case racconta una storia unica. L’atmosfera vivace e pittoresca di Colmar rende la città un luogo da esplorare e ammirare, ispirando persino Hayao Miyazaki, nel suo film “Il castello errante di Howl”.

CHARLESTON California

A Charleston, gli edifici colorati lungo il fiume Cooper raccontano una storia di rinascita. Nel XVIII secolo, questa zona commerciale cadde in degrado, ma negli anni ’20 Susan Pringle Frost iniziò il restauro, seguita da Dorothy Haskell Porcher Legge che dipinse gli edifici di rosa, dando vita alla famosa “Rainbow Row”. Oggi, questa fila di case vivacemente colorate è diventata un simbolo della resilienza di Charleston e della sua bellezza architettonica unica.

BALAT Turchia

Quartiere storico di Istanbul, Balat è celebre per le sue pittoresche e colorate costruzioni ottomane. I vivaci edifici, dipinti in una vasta gamma di tonalità, contribuiscono al fascino unico di questo luogo lungo il Corno d’Oro. Le strette strade acciottolate, arricchite da caffè e negozi, aggiungono alla suggestiva atmosfera di Balat, rendendolo una meta turistica amata e fotografata in tutto il mondo. La sua vibrante tavolozza di colori è un elemento chiave della sua identità, attrattiva e storicità.

CHEFCHAOUEN Marocco

Chefchaouen, la “perla blu del Marocco”, è celebre per gli edifici blu che si fondono armoniosamente con l’architettura araba e spagnola. Nonostante la sua fama, l’origine di questa caratteristica rimane avvolta nel mistero, senza prove certe o una data precisa di quando gli edifici assunsero la tonalità blu.

NYHAVN Danimarca

Ci troviamo nel quartiere pittoresco di Copenaghen, con i suoi edifici storici dai vivaci colori lungo il canale. Queste costruzioni risalgono al XVII secolo, originariamente case di mercanti e locali portuali, oggi trasformati in ristoranti e bar che animano il waterfront. L’atmosfera incantevole, combinando architettura storica e colori vivaci, rende Nyhavn una delle attrazioni più amate e fotografate della città.

HAVANA Cuba

Città che incanta con i suoi colori e la sua atmosfera unica. Immergendosi nella cultura cubana si entra in un’altra dimensione, in un vivace mosaico di colori e musica, in netto contrasto con la decadenza di molti edifici. Le strade sembrano scenografie d’altri tempi; auto d’epoca e edifici dalle tinte pastello, si crea un paesaggio urbano pittoresco e tropicale.

Esploriamo quindi il meraviglioso impatto dei colori nell’architettura urbana, testimoniando come trasformino le nostre città e le nostre esperienze, celebrando la loro bellezza e armonia.

Sonia Santoro

Sonia Santoro

Mi son laureata in Interior Design presso il Politecnico di Milano. Dopo un anno “sabbatico” in cui ho seguito dei corsi di architettura, ho deciso di proseguire gli studi e specializzarmi in scenografia teatrale, presso l’accademia di belle arti di Brera. I miei studi poliedrici mi hanno permesso di avvicinarmi al mondo degli allestimenti e del design. Anima nerd, creativa e curiosa, cammino sempre col naso all’insù in cerca di nuove ispirazioni.

Public Interior

Iconic Houses

Sono residenze iconiche, case-museo del XX secolo che hanno segnato la storia dell’architettura, tutte ...

Elena Magnani

Leggi l'articolo

Pausa Food Truck!

Oggi inizia il Fuorisalone. L’entusiasmo è alle stelle! Dopo aver macinato chilometri tra un ...

Samantha Oliva

Leggi l'articolo

Comfort Town – un viaggio a Kiev

Oggi ti portiamo a scoprire un intervento urbano effettuato in un’ex zona industriale di ...

Samantha Oliva

Leggi l'articolo