Eleganza Regency: 6 Interior Topic da Bridgerton

Home Cabinet of Curiosities Eleganza Regency: 6 Interior Topic da Bridgerton

Chi ancora non ha visto l’ultima stagione di Bridgerton?

Se questa serie in costume è diventata un cult per le passionali e scandalose vicende amorose che coinvolgono i personaggi, altrettanto appassionante è la cura e la ricercatezza investita nel fashion e nell’interior design. Difatti ogni episodio è una delizia per gli occhi, in quanto lo spettatore è immerso nella Londra Regency dell’alta società. Siamo nei primi anni del XIX secolo, in cui lo stile Regency, il corrispettivo del tedesco Biedermeier e dello Stile Impero francese, ricerca un’atmosfera di lusso e raffinatezza, aggiungendo eleganza e luminosità al neoclassico stile georgiano.

I production designer Will Hughes-Jones, Gina Cromwell (stagione 1 e 2) e Alison Gartshore (stagione 3) e il flower designer Phillip Corps hanno ricreato quell’atmosfera idilliaca e dorata del tempo sia nei costumi che negli interni. Tuttavia, pur partendo da una certa accuratezza storica, le location si adattano e rispecchiano il carattere dei personaggi che le abitano: casa Featherington, per esempio, è molto opulenta e sfarzosa, con echi d’oro e mobili neri, poiché ai suoi proprietari piace ostentare le recenti ricchezze accumulate, mentre l’estetica di casa Bridgerton appare più semplice e delicata, dai toni pastello dell’azzurro e del beige.

Per approfondire, i segreti delle location sono raccontati nel volume Inside Bridgerton (Mondadori).

Ma torniamo a noi. Cosa ci piace davvero di questo linguaggio espressivo?

1.Le scale

Bridgerton Episode 301 – Netflix

Elemento distributivo, funzionale di collegamento, ma sempre molto scenografico. Infatti la scalinata principale è rivestita da materiali pregiati, come legno di mogano, marmo o pietra, con corrimano in legno o ferro battuto. Simmetricamente impreziosita ai suoi lati da sontuosi candelabri e vasi di fiori. Solo a guardarla ti senti importante.

2. I giardini

Bridgerton Episode 301 – Netflix

Chi non vorrebbe un giardino all’inglese o all’italiana nella propria dimora? False rovine e false antichità sparse secondo un gusto pittoresco per viali e in posizioni strategiche per ottenere scorci spettacolari, ruscelli, laghetti e cespugli fanno dei giardini luoghi ricercati e super studiati a cui non possiamo che guardare con invidia e ammirazione.

3. La biblioteca

I libri rappresentano un lusso ed un segno di prestigio. Ecco perché le dimore dell’epoca destinano una particolare stanza a raccoglierli tutti: la sala biblioteca. Questi ambienti sono affascinanti e senza tempo e oggi ritornano in estetica bookshelf wealth (come te ne ho parlato qui).

4. Il camino

Netflix

Fondamentali per scaldare gli ambienti e grandi elementi d’arredo per gli interni, i camini sono sempre stati il focolare domestico attorno a cui raccogliersi. Con cornici in marmo dalle decorazioni raffinate e sobrie e sormontanti dalle caminiere, grandi specchiere con cornici dorate o dipinti di grande formato.

5. Carta da parati

Meravigliosi sono i wallpaper: la decorazione delle pareti difatti diventa fondamentale, non solo con stucchi, affreschi o quadri, ma anche con tessuti e carte da parati. I temi riprodotti sono i più disparati, dalle grottesche romane, ai soggetti floreali ma anche a stampe con elementi esotici. Stupenda la fantasia Abbotsford di De Gournay, ancora oggi dipinta a mano.

6. Tende, tessuti e tappeti

Netflix

Tendaggi imponenti, a più strati drappeggiati, con colori a contrasto o monocromatici con ricami raffinati. La passamaneria d’epoca tocca apici di raffinatezza con filati preziosi che talvolta incorporano filati metallici d’oro e d’argento per un effetto ancora più vibrante. Non a caso i velluti lussuosi sono tra i tessuti più trendy del 2024 (come puoi leggere qui).

Ecco quindi cosa ci affascina del mondo di Bridgerton da renderci vittime del binge-watching (oltre agli intrighi sensuali): la ricerca del bello e di un lusso gridato, che ci trasporta in un’altra dimensione illudendoci di appartenere (anche solo per 50 minuti) a quegli ambienti aristocratici e patinati. Per queste ragioni il Regencycore, i colori pastello e l’estetica coquette non passeranno mai moda.

Elena Magnani

Elena Magnani

Mi sono laureata in Architettura al Politecnico di Milano, e da allora ho lavorato in alcuni studi di progettazione in Italia e all’estero. Nell’interior design ho trovato la mia vera passione e ispirazione che mi ha portata a svolgere differenti esperienze lavorative in aziende del settore in qualità di consultant e A&D. Adoro viaggiare, scrivere e in generale sognare ad occhi aperti.

Cabinet of Curiosities

Things – le cose dentro casa

Le nostre case sono piene di cose che ci aiutano a soddisfare i nostri ...

Elena Magnani

Leggi l'articolo

Interni Glamour di Sex and The City

Sulla scia delle serie tv dagli interni favolosi non potevamo non citare Sex and ...

Elena Magnani

Leggi l'articolo

Ilse Crawford

Sul nostro profilo Instagram fa bella mostra di sé una sua citazione che poi ...

Samantha Oliva

Leggi l'articolo