Raw Chic [Stile del mese]

Home Private Interior Raw Chic [Stile del mese]

Al centro della scena questo mese è il Raw Chic Style, caratterizzato per la sua natura cruda ed industriale con quell’inconfondibile tocco di ricercatezza. Lo stile Raw infatti si riconosce dall’intonaco scrostato, mattoni a vista, cemento corrotto, pavimenti in legno o in resine cementizie, arredi e dettagli in legno grezzo, ferro brunito, corten… insomma tutto ciò che è in qualche modo appare imperfetto. E proprio per questo ci piace.

Foto di Nick Glimenakis

Il loft a Brooklyn di Jose Alvarez, confounder del brand Abbott, e della moglie sorge all’interno dell’ex fabbrica Esquire Shoe Polish (il lucido da scarpe più venduto d’America), sapientemente restaurato e recuperato dallo studio d’architettura MeldNYC e dall’interior designer Jae Joo. Il living è un ambiente luminoso a pianta libera, con arredi di recupero e pezzi di design, come la poltrona Flag Halyard di Hans Wegner e il tappeto di Beauvais Carpets.
All’ingresso sedie vintage e cimeli di viaggio, il tutto permeato dal profumo costante dell’archeologia industriale.

Foto di Aaron Leitz

Anche in cucina lo stile Raw Chic si esprime prepotentemente, come in questa vecchia dimora nell’Oregon sistemata dallo studio Jessica Helgerson Interior Design. Travi a vista, piastrelle da parete di Pratt & Larson Portland Bisque, a terra lastre in cemento encausto di Clé e mobile cucina firmato Lacanche.

Foto di Max Burkhalter

La natura grezza propria dello stile Raw Chic in questa sala da pranzo si esprime attraverso rossi mattoni a vista. Siamo nella casa dell’attrice Maura Tierney, arredata con un tavolo in noce De La Espada di Future Perfect e sedie in teak Erik Buch di MidcenturyLA, recuperate in un tessuto verde scamosciato di Kravet e lampada a sospensione di Apparatus.

Foto di Nick Glimenakis

Nella camera da letto lo stile Raw Chic si declina attraverso elementi essenziali, letti futon e semplici complementi. Nella stanza di Jose Alvarez la biancheria da letto Romo e le tende si accoppiano bene con un letto RH e le iconiche applique Arne Jacobsen di Louis Poulsen.

Foto di Max Burkhalter

In un bagno Raw Chic ci si può sbizzarrire e dare spazio alla propria creatività. Come accade nel bagno principale di Maura Tierney, dove oltre a mattoni a vita e marmo di Calcutta, è presente un mosaico a parete dell’artista Jennifer Seastone con le parole It was not a scorpion I asked for I asked for a fish. Il primo verso della poesia preferita di Tierney, “Closing Time; Iskandariya” di Brigit Pegeen Kelly. Idea molto originale.

Foto di Nick Glimenakis

Più crudo e scuro il bagno di Jose Alvarez, con una vasca Oceanstone e nera rubinetteria Zucchetti.

Foto di Max Burkhalter

Lo stile Raw Chic si ritrova anche negli ambienti outdoor, specialmente in tetti attrezzati e terrazze trasformati in oasi urbane. Maura Tierney nella sua terrazza che guarda Manhattan ha inserito divani in teak RH e piante col supporto del landscape designer John Wysocki.

In copertina foto di Nick Glimenakis

Elena Magnani

Elena Magnani

Mi sono laureata in Architettura al Politecnico di Milano, e da allora ho lavorato in alcuni studi di progettazione in Italia e all’estero. Nell’interior design ho trovato la mia vera passione e ispirazione che mi ha portata a svolgere differenti esperienze lavorative in aziende del settore in qualità di consultant e A&D. Adoro viaggiare, scrivere e in generale sognare ad occhi aperti.

Private Interior

Very Peri [colore del mese]

Ci eravamo lasciati a Dicembre, quando Pantone rilasciò il colore del 2022, Very Peri, ...

Samantha Oliva

Leggi l'articolo

Blind Bath – bagni ciechi con una marcia in più

Le stanze senza finestre possono rivelarsi cupe e claustrofobiche se non intelligentemente decorate e ...

Elena Magnani

Leggi l'articolo

Happiness – le case del futuro

Ho provato a pensare e a descrivere, avvalendomi dell’estro di grandi scrittori e architetti, ...

Elena Magnani

Leggi l'articolo