Giardini sospesi

Portare la primavera in casa (e sul balcone) è molto semplice, e basta poco per creare dei piccoli angoli verdi che miglioreranno lo styling, l’ambiente e, soprattutto, l’umore.

Se l’appartamento è piccolo, un’ottima idea potrebbe essere appendere le piante in modo da creare un giardino sospeso davvero molto suggestivo.

Bastano una porzione di parete, (magari dipinta a contrasto), un appendiabiti moto semplice, delle corde da intrecciare macramè (youtube docet!) ed ecco che il nostro angolo verde ha già preso forma.

[piccolo spoiler per i milanesi all’ascolto. A breve a Milano ci sarà un workshop dove verrà spiegato passo passo come procedere. Continuate a leggere fino alla fine della pagina]

Via Pinterest

In caso invece non siate dei fan del DIY (Do It Yourself) sappiate che bastano meno di quattro euro da Ikea per prendere un portavaso intrecciato già fatto e pronto per essere utilizzato. In caso invece vogliate investire di più, guardate che meraviglia i colori sul sito di Eleanor Bolton

Via Eleanorbolton

Un altro modo di inserire a casa le piante sospese è creare i famosi Kokedama giapponesi che si realizzano in modo simile ai bonsai senza però inserirli in un vaso. I kokedama infatti vengono formati in una pallina di fango e muschio e, se legati con un filo di nylon, possono essere appesi in modo da creare un giardino di mini bonsai volanti davvero insolito. Inoltre pare che la tecnica del kokedama si adatti a qualsiasi pianta. Io li trovo magici. Voi no?

Via bandloch.com

Anche in questo caso Youtube ci viene in aiuto per imparare questa tecnica davvero particolare. [Altro piccolo spolier-workshp in fondo pagina].

Mi hanno davvero colpito anche questi vasi creati da da Boskke (che significa piccola foresta in inglese aulico) e che si utilizzano al contrario. Si mormora che le piante siano più semplici da gestire grazie ad un serbatoio e un indicatore per il rabbocco di acqua. Inoltre regalano una nuova prospettiva in casa. Cosa volere di più?

Via Awware.my

Più nordic lo styling proposto da Bloomingville con questi meravigliosi vasetti da appendere (che trovate in vendita qui a 53 sterline)

Via Amara.com

Fan degli anni ’60?  non potete assolutamente perdervi i vasi sospesi creati da Orla Kiely per Wild & Wolf (ed è anche del colore del mese!)

Via Wild & Wolf

Avete capito no? Ormai è imprescindibile avere uno spazio verde in casa, che sia appeso, o appoggiato su un tavolino, che sia tropicale, raro, oppure molto facile da curare. C’è una pianta adatta a tutti gli spazi e a tutte le capacità, e ne parleremo presto.

Per ora, in caso vogliate iniziare a buttarvi in questo meraviglioso mondo, se siete a Milano possiamo consigliarvi di seguire i plant swap di Seeds dove ci si incontra per scambiarsi talee, semini, esperienze e storie. Il prossimo Plant Swap sarà nello splendido spazio di LasciaLaScia l’otto aprile alle sedici. Lo scambio sarà preceduto da un workshop (sempre tenuto da Seeds Community) dove, tra le tante altre cose, si imparerà a fare un macramè per sospendere i nostri vasi. Il costo sarà di 25 euro. Trovate l’evento qui

Anche Rinascente festeggia l’arrivo della primavera con un festival tutto green. Per tre settimane (dal 27 Marzo al 18 Aprile) negli Store di Milano e Roma, oltre che delle installazioni a tema, ci saranno tanti appuntamenti sul tema. Qui trovate gli appuntamenti milanesi (tipo che alle diciotto di oggi, mercoledì 28 marzo ci troviamo tutti per imparare a fare i kokedama al piano -1?), mentre qui quelli romani.

Come vedete ci sono tantissimi modi per portare a casa del verde in un modo diverso dal solito, e dato l’arrivo della primavera, ormai bisogna lanciarsi.

Voi, nelle vostre case, come avete fatto? Provereste ad appendere delle piante? O preferite il metodo più tradizionale?Vogliamo sapere tutto! Raccontatecelo su facebook o su instagram con l’hastag #homegarden58.

Add Your Comment