Pastello vs Fluo

Home Home Decor Pastello vs Fluo

Ci sono due categorie di persone. Coloro che si sentono meglio avvolti da nuance soft e delicate e coloro che invece preferiscono di gran lunga le tonalità cangianti e sature. Qualche tempo fa ti avevo parlato della Ruota dei colori, quel cerchio cromatico che se ben letto permette di capire quali cromie, se messe insieme, funzionano e quali invece stonano. Oggi ti propongo una carrellata di ambienti domestici a confronto, con le due palette cromatiche opposte. In primo luogo la palette dei colori pastello, con pochi pochi toni giustapposti e molta armonia d’insieme, che partono dall’arcobaleno secondario, quello più effimero, più grande, dai colori più tenui. In secondo luogo la palette dei colori fluo, dominata da tinte accese e squillanti sulla base dei colori primari. Quale delle due maggiormente ti appartiene?

Cominciamo con la cucina dell’appartamento Ne_On a Taiwan di NestSpaceDesign in cui dominano tinte pastello sulla scala del rosa baby e del celeste. A terra parquet in listelli di betulla e soffitti bianco polare. L’isola della cucina, punto nevralgico dell’intero progetto, è in seminato veneziano.

Foto di Hey!Cheese

Diverso è l’effetto di questa cucina a Palm Beach dell’arredatore d’interni francese Jacques Grange con l’iconica cucina in metallo di Officine Gullo di un acceso blu elettrico e meravigliose piastrelle portoghesi della stessa nuance. Punte di giallo limone e ampio uso dell’acciaio per una cucina dal forte carattere.

Foto di Ngoc Minh Ngo

Il duo di designer di Los Angeles Disc Interiors all’interno della villa anni Trenta dell’architetto Paul R. Williams realizza un living morbido, con una tavolozza neutra. Alle pareti un dipinto di Jason Middlebrook illumina l’ambiente, in contrasto col il nero delle sedie a reticolo scuro realizzate in Francia negli anni Quaranta. Ci sono due poltroncine sinuose di Jean Royère con un tavolino quadrato in bronzo e ottone realizzato dagli artigiani di Castello di Reschio in Umbria.

Foto di 

Ben diverso è l’uso del colore della dimora californiana di Cara e Poppy Delevingne, progettata dall’architetto Nicolò Bini dello studio Line Architecture, dai toni pop e vivaci. Sembra di essere in una commedia romantica con tavolini d’epoca ed opere d’arte. Il velluto, rosa e di un verde acqua intenso, ricopre il divano e le poltrone e di Bakarian Studio.

Foto di Trevor Tondro

In camera da letto delicati e riposanti sono le nuance scelte da Studio Tenca e Associati per il Black Box a Milano. Le pareti in tutt’uno con il soffitto sono azzurro acciaio, in perfetta sintonia con il letto imbottito color avorio. Le lampade da comodino a sospensione sono  in ottone e la pavimentazione in rovere a spina ungherese esalta i punti di fuga.

Foto di Riccardo Gasperoni

La camera da letto in soffitta di Anne Catherine Scoffoni a Bordeaux invece ha un gusto pop ed eccentrico. Piena di colori e contrasti è stata decorata con innumerevoli oggetti etnici provenienti dai viaggi della proprietaria. Il tappeto colorato di Toulemonde Bochart è ispirato a un disegno dell’artista Fabrice Berger Rémond.

 

Foto di Pierrick Verny

Un bagno soft ha colori tenui e forme sinuose, come nella residenza White Rabbit House a Londra progettata dallo studio Grundy+Ducker. Le linee avvolgenti, le superfici curve, la rubinetteria e i sanitari dalle forme arrotondate rendono l’atmosfera d’insieme dolce e delicata. Il colore prevalente è un rosa cipria, desaturato. Non è un caso che il rosa difatti sia considerato per antonomasia il colore dell’ottimismo e della spensieratezza.

Foto di Andrew Meredith

Vivace, giocoso e cangiante è il bagno newyorkese di Harry Nuriev e Tyler Billinger con l’aiuto di  Crosby Studios totalmente ultraviolet!  I complementi sono stati pensati su misura: la rubinetteria è Dorf Australia, mentre le piastrelle quadrate in ceramica, ispirate alla pavimentazione delle piscine olimpioniche, sono state progettate insieme ad Hatsu.

Foto di Dylan Chandler

In copertina appartamento Ne_On – Foto di Hey!Cheese

Elena Magnani

Elena Magnani

Mi sono laureata in Architettura al Politecnico di Milano, e da allora ho lavorato in alcuni studi di progettazione in Italia e all’estero. Nell’interior design ho trovato la mia vera passione e ispirazione che mi ha portata a svolgere differenti esperienze lavorative in aziende del settore in qualità di consultant e A&D. Adoro viaggiare, scrivere e in generale sognare ad occhi aperti.

Home Decor

Goditi la sera. Piccola guida all’illuminazione outdoor.

Quando si tratta di creare un’atmosfera accogliente e invitante nel tuo spazio esterno, le ...

Samantha Oliva

Leggi l'articolo

[Colore del mese] Desert Sage

Elegante, fresco e rilassante. Questo mese parliamo del colore Green Desert Sage, classificato dal ...

Samantha Oliva

Leggi l'articolo

Bookcase – librerie effetto wow

Si era già parlato qualche tempo fa di quanto fosse divertente arredare con i ...

Elena Magnani

Leggi l'articolo