[Stile del mese] Total White

Avorio, fumo, latte, ghiaccio, off-white. Il bianco, nelle sue tante declinazioni, è da anni un must dell’interior design e trova spazio in palazzi antichi, case moderne e loft contemporanei. Bianco è luce, è silenzio, è spazio, è autenticità, è sensazione di infinito e assenza di memoria, è il nulla e lo sconfinato. Il Bianco è tutto (non per niente, è definito dalla somma di tutti gli altri colori). Pertanto con questo senso di totalizzante infinita purezza che il colore bianco trasmette, abbiamo scelto come stile del mese di luglio proprio il Total White Style. Per sua natura non può identificarsi con uno stile d’interior preciso e codificato, in quanto a tingersi di bianco possono essere interni dal sapore country, piuttosto che shabby, minimal, nordico o classico. Il Total White Style difatti accomuna i diversi linguaggi d’interior con l’utilizzo smoderato e assoluto del colore bianco, in tutte le finiture d’arredo e di rivestimento, a prescindere da forme e materiali.

In un living total white dal gusto minimal e contemporaneo superfici murarie, pavimenti e soffitti si tingono per lo più di bianchi ottici e polari. Anche gli arredi, quadrati e semplici nella forma, sono rivestiti della stessa cromia e l’ambiente risulta asettico e astratto. In un contesto più classico invece, i bianchi sono più caldi e si distingue la matericità degli elementi d’insieme: dal paqruet sbiancato, alle boiserie, ai serramenti, agli imbottiti.

In una cucina total white estremamente contemporanea e minimale si prediligono superfici continue, basi e pensili con ante prive di maniglia, ma con gole o sistemi push pull che ne garantiscono l’apertura ed elettrodomestici ad incasso e scomparsa totale. Ottima scelta è l’impiego di marmo bianco, come il Calacatta Oro, per rivestire pareti, piani di lavoro o pavimenti. In una cucina dal sapore più rustico invece piatti e stoviglie sono a vista, il frigorifero è rigorosamente free standing (meraviglioso è il modello FAB di Smeg 50’s Style) e gli arredi sono shabby e d’antan.

Via paulinaarcklin.net

In una camera da letto total white, che sia un loft come per Paulina Arcklin o una tipologia più tradizionale, letto e complementi devono essere rigorosamente bianchi, Bianchi anche gli oggetti, come la lampada da comodino e la biancheria da letto: cuscini, lenzuola, piumini, pizzi, merletti e macramè. L’effetto è astrazione pura e sembra di dormire in una nuvola.

In un bagno total white si prediligono sanitari in ceramica, vetri doccia in cristallo, superfici in resina bianca e naturalmente portasaponi, boccetti e profumi devono essere ton sul ton. L’unico contrasto concesso sono le rubinetterie in acciaio, cromato o satinato, che in un’atmosfera tale diventano subito protagonisti.

Ti piace lo stile total white? Come sempre scrivici su Facebook.

Tutte le foto via Pinterest.com – In copertina paulinaarcklin.net

Add Your Comment